Progetto Oratorio

L’esperienza oratoriale per funzionare ha bisogno di una presenza educativa costante coi ragazzi e i giovani.
Non sono le mura che santificano o che evangelizzano le persone (per cui non basta “andare all’Oratorio”), ma la qualità della proposta di vita che passa attraverso una relazione significativa, feriale e orientata alla santità.
Don Bosco faceva oratorio, agli inizi, avendo a disposizione solo un prato. Ma c’era lui con loro. E lui faceva la differenza.

Negli anni, in particolare col calo dei sacerdoti, gli Oratori hanno vissuto con grande fatica il poter garantire una presenza educativa costante e significativa della comunità adulta tra i ragazzi: mandando in crisi la proposta oratoriale stessa, che spesso è stata terminata.
Così negli ultimi vent’anni è nata la figura di educatori “stabili” di Oratorio, ovvero un adulto (o un giovane adulto) inquadrato professionalmente, che garantisca un coordinamento e una presenza per la proposta oratoriale.

Formazione per educatori professionali di Oratorio

La nostra Chiesa, fornisce una formazione per gli educatori professionali.

Scuole Animatori Territoriali

I Grest sono ancora capaci di raccogliere centinaia di adolescenti disposti a vivere una forma di servizio in oratorio

Oratorio in piazza

Un evento di festa, gioco e soprattuto di Chiesa all’insegna della gioia e della carica tipica dei nostri Oratori
Mercoledì 19 giugno 2019
In centro a Reggio Emilia

Restiamo
in contatto

Newsletter




Scrivi ai nostri uffici

Cosa vai cercando?

News

foto consulta 1

In occasione della primo incontro della Consulta diocesana di Pastorale giovanile, tenutosi presso l'oratorio don Bosco di Reggio, il Vescovo Massimo ci ha onorato della sua presenza e ha preso parte ai lavori condividendo alcune riflessioni in risposta agli stimoli dati da don Carlo Pagliari....

image4

Il Signore rende nuove tutte le cose. Questa è una Sua peculiarità, in nessun altro così perfetta, e mi fa innamorare. Durante gli Esercizi Spirituali di Avvento, che si sono tenuti a Marola dal 7 al 9 dicembre, ancora una volta la preghiera mi ha...

news_4

I percorsi dell’anno 2018-2019 per i giovani della diocesi sono riassunti in un pieghevole intitolato “FINO ALLA FINE”. Il simbolo scelto è il salmone, che dal mare riprende il suo itinerario di risalita del fiume per dare la vita.